Semi di canapa

Rispondiamo a 10 Domande frequenti sulla canapa e le sue proteine

 

La canapa negli ultimi anni sta destando molto interesse in diversi settori grazie alle sue proprietà, ma la parola Canapa purtroppo viene utilizzata in modo improprio anche come sinonimo di marijuana o cannabis, acquisendo connotazione negativa. Di seguito, quindi, le risposte alle dieci domande più frequenti cercando di chiarire al meglio i principali dubbi al riguardo.

 

 

1) Quali sono le proprietà dei semi di canapa?

I semi di canapa sono uno degli alimenti con il più alto valore nutrizionale, in quanto contengono circa il 25% di proteine, in una combinazione unica nel mondo vegetale. In essi sono presenti tutti e 9 gli aminoacidi essenziali, ovvero quelli che il nostro corpo non è in grado di sintetizzare; sono ricchi di vitamine, in particolare la vitamina E, un potente antiossidante, e le vitamine A, PP, C, B1, B3, B5 e la vitamina D. Contengono inoltre molti minerali, tra cui calcio, magnesio e potassio; nei semi di canapa si trova una frazione grassa (35%) di ottima qualità, costituita per circa 3/4 da una miscela di acidi grassi polinsaturi, fondamentali per la regolazione dell’attività di numerose ghiandole, dei recettori nervosi e dei muscoli. Tra gli acidi grassi, gli Omega 3 e gli Omega 6 sono presenti in una proporzione particolarmente benefica, necessaria per il corretto funzionamento del sistema immunitario e la regolazione del metabolismo.

Gli acidi grassi essenziali Omega 6 e Omega 3 in rapporto di 3:1, sono ritenuti ottimali dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per soddisfare le nostre necessità di antiossidanti.

 

 

2) I semi di canapa sono grassi?

Innanzitutto, è importante fare una distinzione fra grassi saturi e grassi insaturi. I semi di canapa sono ricchi di grassi insaturi utili al buon funzionamento del nostro organismo, con un impatto positivo anche sul colesterolo. Diversi dai grassi insaturi sono i grassi saturi che possono invece causare un aumento di colesterolo, favorendo l’insorgenza di malattie cardiovascolari.

In una alimentazione sana ed equilibrata è importante garantire adeguati livelli di grassi insaturi al nostro organismo utili al fabbisogno giornaliero.

 

 

3) I semi di canapa contengono sempre THC?

No, i semi di canapa decorticati non contengono THC. In generale, la sostanza si sviluppa con il tempo, le coltivazioni di Canapa dedicate alla produzione del seme vengono recise e il seme raccolto prima del tempo necessario affinché si sviluppi THC.

 

 

4) I semi di canapa contengono sempre CBD?

No, i semi di canapa decorticati non contengono CBD, il motivo è ricercabile nella stessa spiegazione del precedente punto, inerente la presenza del THC. Il nome esteso del THC è cannabidiolo ed ha una funzione rilassante tanto da essere comunemente impiegato a livello terapeutico per trattare sintomi come spasmi muscolari, dolori cronici, infiammazioni e stati d’ansia oltre a fronteggiare efficacemente numerose altre patologie.

 

 

5) Che tipo di proteine sono contenute nei semi di canapa?

La canapa è un’importantissima fonte vegetale di proteine, un seme infatti ne contiene circa il 25-30%, le principali proteine presenti sono l’edestina (circa il 70%) e l’albumina (circa il 30%). Per questa caratteristica i semi di canapa vengono spesso utilizzati dagli sportivi come elemento base degli integratori proteici in polvere, inoltre, sono particolarmente indicati per completare l’apporto nutrizionale in un regime di dieta vegetariana o vegana.

Possono essere consumati anche a crudo come condimento per gustose e salutari insalate o come muesli nello yogurt per la prima colazione.

 

 

6) I semi di canapa sono adatti agli sportivi?

I semi di canapa sono altamente consigliati per chi pratica attività sportiva, in quanto rappresentano un elemento naturale in grado di garantire un adeguato apporto proteico, vitaminico e di minerali, aiutando ad aumentare le performance fisiche. Le proprietà antiossidanti della canapa le rendono utili a tutti indistintamente, mentre l’alta percentuale proteica le rendono un cibo particolarmente adatto a chi fa attività sportiva e muscolare intensa. Il consumo abituale di questi semi contribuisce così al mantenimento di un corpo forte e sano, di un sistema immunitario ben funzionante e al godimento di benessere ed energia vitale.

 

 

7) I semi di canapa vengono utilizzati nelle diete dimagranti?

Sì, in quanto rappresentano un alimento completo con una buona percentuale di grassi insaturi, utili per il nostro organismo specie durante un regime alimentare controllato. I grassi insaturi, infatti, garantiscono i giusti livelli di energia per affrontare anche attività fisiche intense. Grazie alle grandi proprietà nutritive i semi di canapa sopperiscono a possibili carenze causate dall’esclusione di alcuni alimenti durante il regime dietetico.

 

 

8) Comprare e mangiare semi di canapa è legale?

La Canapa a scopo alimentare è da considerarsi a tutti gli effetti un alimento, oltre ad essere legale la commercializzazione dei suoi semi, questi racchiudono al loro interno valori nutrizionali sorprendenti e adatti al mantenimento di un corpo sano e forte.

 

 

9) Quali sono le controindicazioni dei semi di canapa?

Nessuna controindicazione.

 

 

10) Esistono sul mercato snack proteici che contengono semi di canapa?

Si, è sul mercato la barretta proteica Daily Protein, a base di semi di canapa. Offre un ottimo supplemento energetico per chi compie attività sportive o particolarmente gravose. La Daily Protein è priva di THC e CBD, in quanto i semi utilizzati sono privi delle due sostanze e provengono da coltivazioni certificate Bio. Non sono presenti quindi controindicazioni ed effetti psicoattivi, ma solo benefici in termine di salute.